fbpx

Bio

Sono Costanza
Savini S, mi occupo di scrittura e bioenergetica

Sono nata a Bologna, dopo la laurea in giurisprudenza, ho continuato gli studi a Milano presso l’Istituto IPSO di Psicologia Somatorelazionale dove ho conseguito l’abilitazione a counselor con indirizzo psico-corporeo e insegnante di pratica Bioenergetica. Mi sono formata con Jerome Liss e Maurizio Stuppiggia (biosistemica), Paola Ortolani (organismica) e Luciano Marchino (bioenergetica). In seguito ho portato avanti gli studi nel campo delle scienze e delle tecniche psicologiche. Ho scritto di benessere, mente e corpo nei libri Sette storie per l’anima, La storia d’amore di acqua e roccia e La stanza indaco romanzo scritto a quattro mani con Gianfranco Di Nino.

Interessata al mondo dell’infanzia e dei ragazzi ho frequentato l’Accademia di Belle Arti di Bologna dal 2002 al 2006 seguendo il prof. Antonio Faeti nel corso di Grammatiche della Fantasia. Ho pubblicato così la raccolta di racconti Le Saponette Magiche da cui è stato tratto nel 2019 il racconto Aromia e le Saponette Magiche. Altri libri della categoria bambini e young adult sono L’accidentato viaggio di Berto e gli altri, ed Ismail e il grande coccodrillo del mare oggi alla sua seconda ristampa. Nel 2007 è uscito il romanzo Il Lago in Soffitta, in cui convivono il drammatico scenario della seconda guerra mondiale e il paesaggio del lago di Garda in una vicenda di preti e di misteri ambientata in un’antica villa. 

Tra il 2006 e il 2011 con Giorgio Celli ho scritto due raccolte di storie brevi Destini e Il Sesso dell’Angelo, e il romanzo noir Morte nei Boschi, ambientato nella Francia pre-rivoluzionaria e ispirato alla vicenda vera della “Bestia del Gévaudan”, che ha vinto il Premio Speciale della Giuria al Premio Carver. Nel 2013 ho collaborato con la Comunità Papa Giovanni XXIII, realizzando il racconto teatrale sulla vita di don Oreste Benzi, Con le scarpe sempre ai piedi, rappresentato nella Giornata Mondiale della Gioventù a Rio de Janeiro, a Roma davanti a Papa Francesco nell’Aula delle Udienze Pontificie, al teatro Masini di Faenza, e in altri teatri. Nello stesso anno fino al 2014, con Ottavia Monaco ho realizzato il progetto “Tessiture” in cui le mie parole si intrecciavano con le immagini di Octavia, le sue tavole accompagnate dalle mie parole sono state esposte per la mostra Les Bois qui Rèvent – Boschi Sognanti tenuta a Parigi presso la Casa Mont Blanc con opere dell’illustratrice.

Da decidere

Gallery Costanza Savini

Immagini, luoghi, opere oggetti e ricordi della mia esperienza oggi.

 

Sono Costanza Savini S, mi occupo di Scrittura & Bioenergetica.

Eventi

20/08/2020 – Laboratorio per bambini – Bologna
14/11/2020 – Presentazione “L’occhio della farfalla” – Milano Bookcity