Costanza Savini scrittrice

Gennj che si ribellò ai cellulari

Gennj è una bambina che indossa tutti gli odori e i profumi di persone, ambienti, cose e perfino dei telefonini, perché è nata con un organo in più invisibile e magico che le fa indossare gli odori delle cose senza sceglierli e senza volerlo. Eppure indossare l'odore dei messaggi e delle immagini che appaiono sui telefonini non la fa stare sempre bene, anche se per aiutare sua madre è costretta a farlo lavorando ogni giorno nelle Sale della Pubblicità. Fino a quando all'improvviso accade qualcosa di diverso. Gennj incontra un bambino, nato anche lui con lo stesso organo in più, lo stesso dono magico, e da quel momento la sua vita cambierà completamente. Al termine della storia vi è un breve percorso didattico che guida i ragazzi alla scoperta delle loro doti e dei loro talenti.

Lettura consigliata: da 8 anni in avanti.